La chiova (Socia)

Le 4 frazioni da nord a est di Montecorice, ovvero Zoppi, Fornelli, Cosentini e Ortodonico, nell'ambito ecclesiale compongono un’unica comunità parrocchiale, detta La Socia, da un termine che nel 1270 indicava un “consortium” (più “sortes”), ovvero appezzamenti di terra destinate in periodo longobardo a stessi gruppi di famiglie. La versione dialettale di Socia, Chiova, indica ancora oggi tutta l'area e in particolare i Casali (tra cui anche Montanari, finché ve ne fu traccia) di cui quella di San Salvatore di Socia è considerata la Chiesa Madre. Tale “comune sorte” molto sentita anche attualmente dai quattro borghi è ben percepibile anche nel resto del territorio. Un primo segno evidente è la “visita ai sepolcri” del Venerdì Santo compiuta mediante particolari pellegrinaggi circolari dalle confraternite. Ancora più peculiare è l'armonia dei rintocchi, quasi come un'orchestra di campane che si esibisce al cospetto del Monte Stella.