Dorato capolavoro di natura

Dorato capolavoro di natura - Pisciottana, Rotondella, Ogliarola, Frantoio, Salella e Leccino: pura musica per un esperto assaggiatore di olio, è la miscela inconfondibile di olive dal cui nobile succo nasce il Cilento DOP, capolavoro assoluto che coniuga moderne tecnologie di lavorazione con una tradizione millenaria diffusa in ben 62 comuni a sud di Salerno (tra cui Montecorice), tutti inclusi nel Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, i cui olivi secolari, oltre che elemento centrale del paesaggio, costituiscono una sorta di monumento sacro a un alimento che davvero rende la vita un'esperienza superiore.
Fruttato al punto giusto, con possibili note di mela e foglia verde, insieme a più evidenti sentori di pinolo e retrogusto di nocciola e mandorla, nel complesso tenue e delicato come un'oliva fresca, è il partner d'eccellenza per i piatti tipici del territorio: grigliate di pesce, insalate selvatiche, verdure bollite, legumi e primi in genere.

2400 anni di sapore, salute e bellezza - Ancor prima del IV sec a.C., si pensa che furono i coloni Focesi, profughi di origine greca, a introdurne le prime piante, a cominciare dalla più antica e tipica varietà da olio locale, la Pisciottana, resistente ai venti salmastri della zona e produttiva anche in un contesto tendente all'arido come il Cilento. Dalla Bibbia in poi, nei simboli di civiltà anche molto diverse tra loro, l'olio non solo è un primario bene alimentare, ma anche un prodigioso medicamento e un apprezzato componente nella cosmesi.
L'uso terapeutico dell'olio di oliva ci riporta ai sacerdoti greci e al celebre padre della medicina Ippocrate, che lo consigliava per i problemi di mente o in forma di pasta di olive per le ulcere. L'arabo Averroè ne prescriveva un uso che non di rado torna attuale: a bambini e anziani un cucchiaio d'olio al giorno. L'olio di oliva è anche il cosmetico più antico, rende elastica la pelle e oggi lo vediamo protagonista nel nome stesso di prodotti molto in voga. Infine oggi sappiamo bene dalle scienze nutrizionistiche che, per fronteggiare la formazione di radicali liberi responsabili dell'invecchiamento biologico, si ha un prezioso aiuto dall'elevato contenuto di vitamina E presente nell'olio d'oliva.